fbpx
Primo soccorso

Colpo di calore

Questa pubblicazione vuole essere un aiuto semplice per chi si trovi a dover soccorrere un compagno. Nei momenti di bisogno è fondamentale sapere cosa si deve fare e come intervenire, ma soprattutto bisogna sapere cosa “non fare”. Innanzi tutto il comportamento del soccorritore dovrà essere basato sulla rapidità di decisione e su regole di comune buon senso.

Definizione: Colpo di calore: disturbo della regolazione termica del corpo umano
(aumento eccessivo della temperatura) legato ad un blocco della sudorazione; può
intervenire quando si verificano particolari condizioni climatiche quali la temperatura
ambientale troppo elevata, la ventilazione scarsa, l’eccesso di umidità dell’aria, una attività
fisica troppo intensa.
Come si presenta
• eccessivo aumento della temperatura corporea (fino anche a 46°)
• mal di testa (cefalea) sempre più forte
• aumento della frequenza del respiro che diventa superficiale
• blocco della sudorazione
• collasso cardio-circolatorio
• turbe dello stato di coscienza
• convulsioni
• delirio.
Cosa fare:
• chiamare il 118
• trasportare l’infortunato in un luogo fresco e ventilato
• levare gli indumenti
• raffreddare l’infortunato con acqua
fredda e se possibile immergerlo nell’acqua
• controllare la respirazione ed eventualmente
iniziare le tecniche di rianimazione.
Questa pubblicazione è stata realizzata dal Centro per la Prevenzione dell’INAIL.
 
 
D'agostino Francesco

D'agostino Francesco

ISTRUTTORE DI SOPRAVVIVENZA, GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA ED EDUCATOREPioniere del bushcraft e dell’outdoor adventure in Italia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: